Accesso ai servizi

Lunedì, 07 Novembre 2022

COMMEMORAZIONE DEL 4 NOVEMBRE



COMMEMORAZIONE DEL 4 NOVEMBRE


Nella mattinata di ieri, domenica 6 novembre, si sono svolte a Tarantasca le celebrazioni ufficiali in onore del 4 Novembre, Festa dell'Unità Nazionale e Giornata delle Forze Armate. Alla presenza del Sindaco, della Vicesindaco e dei membri dell'Amministrazione Comunale unitamente al numeroso gruppi Alpini di Tarantasca, al Corpo della Protezione Civile, ai Carabinieri di Busca e l'agente di polizia municipale sono state deposte le corone di alloro al Cippo dei Caduti in Piazza Marconi e alle Lapidi del Palazzo Municipale in Via Vittorio Veneto.

La nutrita partecipazione del Corpo Alpini di Tarantasca è segno di un profondo senso civico. Con la Cerimonia dell'Alzabandiera sulle note dell'Inno Nazionale e del canzone "il Piave Mormorava" e con la successiva celebrazione della S. Messa nella Chiesa Parrocchiale di San Bernardo si sono onorati i Caduti di tutte le Guerre ed in particolare gli Alpini e combattenti Tarantaschesi vittime e martiri dei più grandi avvenimenti bellici dell'ultimo secolo.

Al termine delle celebrazioni il Sindaco ha preso la parola sottolineando l'importanza di questa ricorrenza. "La Giornata del 4 novembre non deve essere un semplice e ricorrente rito istituzionale ma un vero e proprio momento di incontro, riflessione, onore e preghiera. Ricordare e fare memoria delle povere anime cadute in guerra ma non solo: anche le mogli, le mamme e i figli che in quel periodo storico hanno sofferto e dovuto portare avanti la famiglia al fine di poter raggiungere la tanto desiderata Libertà è un dovere civico. A noi adulti ci viene dato il compito di salvaguardare la Libertà e trasmettere ai nostri figli i veri Valori Civici di pace, collaborazione reciproca e solidarietà. La Commemorazione del 4 novembre rappresenta l'occasione preziosa per ricordare le atrocità della guerra, per fermarci a riflettere sul senso, sempre ingiusta, sempre crudele, sempre dolorosa, sempre disumana, sbagliata e sempre evitabile."
Due importanti citazioni di Papa Francesco e Liliana Segre hanno coronato la mattinata della memoria con l'obiettivo di lasciare un segno e donare a tutti un input per vivere degnamente da veri cittadini italiani.
"Per fare la pace ci vuole coraggio, molto di più che per fare la guerra. Ci vuole coraggio per dire sì all'incontro e no allo scontro; sì al dialogo e no alla violenza; sì al negoziato e no alle ostilità; sì al rispetto dei patti e no alle provocazioni; sì alla sincerità e no alla doppiezza. Per tutto questo ci vuole coraggio, grande forza d’animo.” - Papa Francesco
"Coltivare la Memoria è ancora oggi un vaccino prezioso contro l'indifferenza e ci aiuta, in un mondo così pieno di ingiustizie e di sofferenze, a ricordare che ciascuno di noi ha una coscienza e la può usare." - Liliana Segre

Un ringraziamento speciale da parte dell'Amministrazione Comunale va al Gruppo Alpini di Tarantasca, sempre numeroso e disponibile nell'organizzazione di questa giornata di Memoria, a Christian Piumatti e Cinzia Giordano per la direzione del Coro Alpini nelle celebrazioni, alla Protezione Civile per l'importante contributo offerto nel supervisionare le strade del centro cittadino durante i cortei, il parroco don Ezio Marsengo per la celebrazione della S. Messa e per la Benedizione delle Lapidi dei Caduti, il comandate della Polizia Municipale Adriano Vairoletti ed i Carabinieri della Stazione di Busca in rappresentanza delle Forze Armate e tutti i cittadini che hanno partecipato alla giornata di Commemorazione.

COMMEMORAZIONE DEL 4 NOVEMBRE
COMMEMORAZIONE DEL 4 NOVEMBRE
COMMEMORAZIONE DEL 4 NOVEMBRE